Risorse: Linux Inspiron Go to the ENGLISH version of this page
 

GNU/Linux su un Dell Inspiron 2500

Installazione di Mandrake 9.0 e personalizzazione per uno GNU/Linux operativo al 100%

inspiron2500linux.jpg Terminata l’installazione di GNU/Linux Mandrake 9.0, quasi tutto del portatile è funzionante. La scheda audio, la scheda video e dunque XFree86, il masterizzatore, il floppy, touchpad e tastiera, e la scheda di rete. Periferiche USB, come il palmare Sharp Zaurus SL5500, lo scanner AGFA Snapscan e20, funzionano correttamente, riconosciute correttamente dal kernel di Mandrake; stesse cose valgono anche per le periferiche di porte parallela (come la stampante Epson Stylus C70) e seriale (Motorola Timeport T260). Cos’è che dunque, dopo l’installazione standard, non funziona ancora correttamente? E come rimediare?

Slot PCMCIA

Bisogna aggiornare il kernel alla versione 2.4.20 o successive, inquanto i precedenti kernel delle serie 2.4.x riportano errori di allocazione della memoria; altrimenti utilizzando quelli delle serie 2.2.x non dovrebbe presentarsi alcun problema.

Modem Lucent LT (winmodem)

Bisogna installare gli appositi driver dal sito heby.de/ltmodem, non inclusi nel kernel Linux, perchè costituiti anche di binari il cui codice sorgente non è disponibile. L’archivio .tar.gz contiene anche degli utilissimi script per l’installazione.

Gestione dell'energia

Il kernel incluso nella distribuzione standard di Mandrake 9.0 non include driver per ACPI, il tipo di gestione dell’energia utilizzato dal BIOS del portatile, ma solo driver APM, che non consentono altro che il corretto spegnimento. Per utilizzare i driver ACPI, e dunque ottenere ad esempio la misurazione della carica della batteria, la gestione dei pulsanti di accensione, di sospensione e di chiusura LCD, e un semplice standby, è necessario utilizzare i kernel della versione Cooker di Mandrake oppure la 9.1 beta. Altrimenti è possibile creare un kernel personalizzato a cui applicare la patch per ACPI e un’altra patch per la sospensione su disco, swsusp, presente nel kernel di Mandrake, ma con una vecchia versione non funzionante.

Tasti multifunzione

Per attribuire il lancio di un’applicazione, in ambiente grafico, ai tasti multifunzione Dell presenti vicino al pulsante di accensione, è necessario configurarli correttamente nella mappa dei tasti di X (xmodmap.it per tastiere italiane) presente nella cartella /usr/share/xmodmap/. Ad esempio, aggiungendo le seguenti linee:

    ! Play, Stop, Rew, Fwd
    keycode 129 = F22
    keycode 130 = F23
    keycode 131 = F24
    keycode 132 = F25
    ! Volume Up/Down
    keycode 174 = F26
    keycode 176 = F27

Successivamente tramite ad esempio kmenuedit in KDE, è possibile attribuire il tasto desiderato ad un’applicazione. Personalmente li utilizzo per controllare XMMS: ai tasti 1 (rewind) e 2 (forward) ho attribuito i relativi comandi xmms –rew e xmms –fwd. Per i tasti play e stop, lancio uno script che ho realizzato apposta, xmmsctrl, con le relative opzioni –play e –stop.

Framebuffer

Il kernel di Mandrake 9.0 contiene il driver per il framebuffer della scheda video i815, i810fb. Tuttavia, per ottenere il simpatico logo del pinguino al boot, è necessario compilare il driver incluso nel kernel e non come modulo. Inoltre l’uso del framebuffer con i810fb crea problemi con swsusp in fase di ripresa della sessione; ho dunque creato un kernel personalizzato con inclusi il supporto sia a vga16fb che a i810fb, utilizzando il primo in caso di utilizzo di swsusp, ed il secondo in caso contrario.

Per avere una configurazione totalmente funzionante, ho applicato varie patch al kernel 2.4.20 base, ovvero la versione 20021212 di ACPI, swsusp beta18, usbdnet (per collegare i palmari Linux Sharp Zaurus), cpufreq (per modificare la velocità di clock del processore), packet-cd (per scrivere CD-RW con filesystem UDF), i810fb e supermount. Tutto questo è raccolto in una singola patch da applicare ad un kernel vanilla 2.4.20, che è possibile scaricare dal link sottostante, insieme al file di configurazione che ho utilizzato.

Download

Link

Configurazione hardware

  • BIOS Phoenix.
  • HD 20Gb IDE.
  • RAM 1 dimm 128Mb PC100.
  • CPU Pentium ® III Mobile 900Mhz.
  • CD-RW 8x integrato IDE/ATAPI.
  • Floppy 3,5” rimovibile dal bay.
  • LCD TFT 15” massima risoluz. 1024×768 24bit.
  • Scheda video Intel i815 4mb AGP con accelerazione 3D.
  • Scheda audio Sigmatel STAC9700/83/84 con microfono integrato e linea di ingresso.
  • Winmodem Lucent LT - RJ11 (combo miniPCI con scheda di rete).
  • Scheda di rete Intel EtherExpress Pro 100Mbps - RJ45 (combo miniPCI con modem).
  • USB 1.1 2 porte.
  • PCMCIA 2 card tipo I - II / 1 card tipo III.
  • Porta parallela ECP IEEE1284.
  • Porta seriale standard RS232.
  • Porta PS/2.
  • Porta VGA massima risoluz. 1600×1200 24bit.
  • Touchpad Synaptics 2 pulsanti.
  • Tastiera: 4 tasti speciali + 2 per la regolazione del volume. Tasti Fn e Windows ® menù.
  • 3 led per monitorare power/disco/batteria.
  • 2 ventole.
  • 1 batteria per la durata di 3 ore e 400/500 cicli di ricarica.
 
it/risorse/linux_inspiron.txt · Ultima modifica: 15/04/2006 09:10
 
Recent changes RSS feed Creative Commons License Donate Powered by PHP Valid XHTML 1.0 Valid CSS Driven by DokuWiki